LA FISPA SI OCCUPA DI ALCOLISMO DAL 1979

Costituita con Rogito Notarile il 19/12/1979;

Riconosciuta Ente Morale della Regione Lazio con Delib. 793 del 17/02/1987;

Iscritta nel registro Regionale della Organizzazione di Volontariato con Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 405 del 21/03/1994 e n°668 del 18/04/1994;

Iscritta all'Albo degli Enti Ausiliari della Regione Lazio con Del. N. 635/03.05.1988

Iscizione al R.E.M. (Registro Enti Metropolitani per i Servizi Socio Assistenziali a favore di tossicodipendenti del Comune di Roma, nella sezione 3, Servizi Sperimentali e Innovativi, Prot. 1283 del 26.05.06 dell’ACT)

 

 

La nostra Fondazione si propone:

 

- lo svolgimento di studi e di attività volte alla prevenzione, cura e   riabilitazione con particolare riguardo all'abuso multimodale con     attenzione agli aspetti psicologici, medici, sociali, culturali, pedagogici al fine di pervenire a nuovi stili e modelli comportamentali;


- l'esecuzione di programmi e di interventi diretti alla costituzione e realizzazione di strutture culturali, sanitarie e sociali per azioni preventive terapeutiche e riabilitative che si occupino della promozione integrale della personalità dei soggetti affetti da alcolismo e alla dipendenza da sostanze psicoattive e patologie connesse e persone il cui percorso di vita ha condotto all'emarginazione oppure a forme di povertà relazionale (anziani, anche non autosufficienti, detenuti, ex-detenuti, immigrati e portatori di qualsivoglia forma di handicap).

 

LE CAUSE DELLA DIPENDENZA DA ALCOOL

 

L’alcolismo, come le altre dipendenze, può nascere in modi molto diversi tra loro. Da un punto di vista fisico, non è stato possibile individuare una causa specifica, nel senso di una predisposizione genetica. È vero che un bambino nato da una madre presenta da subito dei sintomi di dipendenza, ma non è comunque possibile affermare che esiste una certa familiarità.

Da un punto di vista psicologico esistono due linee di ricerca. La prima è quella che cerca di individuare se esistano dei tratti di personalità che favoriscano l’insorgenza della dipendenza da alcool. In tal senso ci sono ricerche che affermano che il bevitore presenta frequentemente uno o più di questi tratti: compulsivo, gregario, autistico, solipsistico, regressivo, reattivo e pulsionale. La seconda linea di ricerca è quella che individua i legami tra alcolismo e patologie psicologiche: in questo caso però è davvero difficile riuscire a comprendere se la causalità sia sempre a senso unico o se esista una bidirezionalità. I disturbi interessati sono: depressione, nevrosi isterica, nevrosi fobica, nevrosi ossessiva, ansia, attacchi di panico e timidezza. Una terza area di indagine riguarda i fattori socio-ambientali. Sicuramente le professioni a stretto contatto con l’acool (baristi, ma anche viticoltori o distillatori) sono categorie a rischio. Difficoltà economiche  e scarse relazioni interpersonali sono anch’esse correlate a un forte uso di bevande alcoliche, così come una vita estremamente agiata e l’accesso a posti esclusivi.